Farmacia Pane Boscoreale
Sin dal 1973, al servizio dei cittadini con professionalità, passione, impegno e con farmacisti altamente qualificati.
Via Sottotenente Ernesto Cirillo 138
Chiama in Farmacia
+ (39) 081 537 4810 Inviaci un Fax
Ordina su WhatsApp
Scrivici per email
Chiama in Farmacia
Scrivici per email
Via S. Ten. Ernesto Cirillo 138
Title Image

Saturimetro, l’apparecchio da avere sempre in casa

L’analisi è stata realizzata dalla Fondazione The Bridge

Saturimetro, l’apparecchio da avere sempre in casa

In questo periodo di pandemia da coronavirus è più importante del termometro. E può aiutare molto, ciascuno di noi, per capire quando è necessario preoccuparsi e quando invece sprechiamo solo tempo e spazi utili per altri nel richiedere un ricovero ospedaliero.

SATURIMETRO E COVID 19

Stiamo parlando del saturimetro, detto anche pulsossimetro o ossimetro, uno strumento, molto piccolo ed efficace, in grado di misurare in tempo reale il grado di saturazione di ossigeno e la frequenza cardiaca. Un tempo questo strumento veniva utilizzato generalmente negli ospedali, ma adesso, grazie anche alla facilità con la quale si procede alla misurazione richiesta, è consigliato anche per un uso casalingo.

COS’È IL SATURIMETRO

Non c’è un esperto, un primario ospedaliero, un titolare di cattedra, o anche un semplice medico di base, che non consigli di tenere in casa il saturimetro che, monitorando la funzione respiratoria, è in grado di fornire le giuste indicazioni per intervenire. La quantità di ossigeno contenuta nel sangue è un parametro decisivo per i malati di Covid-19 e per chi viene considerato un soggetto a rischio.

SATURIMETRO: VALORI OTTIMALI

I parametri sono chiari e precisi. I valori di saturazione di ossigeno superiore al 95 per cento, e in particolare tra il 94 e il 98 per cento, sono da considerarsi normali. Se i valori oscillano tra il 91 e il 94 per cento, allora il paziente ha una forma lieve di ipossiemia, ovvero un deficit di ossigenazione del sangue.  Se il saturimetro indica valori tra l’86 e il 90 per cento allora l’ipossiemia è moderata; se i valori sono uguali o al di sotto dell’85 per cento allora siamo in presenza di una situazione grave.

COME FUNZIONA IL SATURIMETRO

In ogni caso, ecco il grande vantaggio del saturimetro in tempi del Covid-19, grazie ai valori rilevati dallo strumento, il medico, anche solo telefonicamente potrà decidere gli eventuali accertamenti da fare (anche un’ecografia polmonare a domicilio) o la necessità inderogabile di un ricovero. Non a caso ci sono alcune regioni che si sono attivate per rifornire le famiglie di saturimetri nell’ambito delle prestazioni offerte dal Servizio sanitario nazionale.