SALUTE DAL 1973 Professionalità e cortesia, il nostro impegno!

Gastroenterite

Gastroenterite

Gastroenterite

Gastroenterite

La gastroenterite è una condizione che interessa l’apparato digerente. Spesso è provocata da virus, batteri o parassiti, che si trasmettono soprattutto mediante il consumo di cibo o acqua contaminati. Un esempio specifico è la “diarrea del viaggiatore”, comune tra coloro che viaggiano in paesi in cui le condizioni igienico sanitarie non sono ottimali. La gastroenterite infettiva può essere scatenata da molteplici microrganismi. La maggior parte dei casi di diarrea acuta infettiva ha un’origine virale, come dimostrato dal fatto che gli esami colturali delle feci mostrano risultati positivi solo nell’1,5-5,6% dei casi, secondo i dati della letteratura scientifica. I virus più comuni che causano la gastroenterite includono il norovirus e il rotavirus, noti per essere responsabili di molteplici epidemie. Questi virus si trasmettono facilmente tra le persone per contatto diretto o attraverso il consumo di cibo e acqua contaminati. Tra i batteri che possono causare gastroenterite vi sono Escherichia coli, Salmonella, Campylobacter jejuni e Shigella. Questi agenti patogeni possono essere presenti in cibi crudi o insufficientemente cotti, in acque inquinate o in animali infetti.
I sintomi della gastroenterite infettiva di solito si sviluppano entro uno o due giorni dopo l’esposizione all’agente patogeno. La diarrea è il sintomo più comune, con feci liquide o molto acquose. Anche il vomito e i crampi addominali sono frequenti, accompagnati da un generale senso di malessere. La febbre può manifestarsi in alcuni casi, segnalando potenzialmente un’infezione più seria. La gastroenterite infettiva generalmente si risolve da sola entro alcuni giorni (da tre a sette giorni, ma può durare fino a due settimane) e non richiede trattamenti specifici. Tuttavia, è fondamentale adottare alcune misure per alleviare i sintomi e prevenire la disidratazione. Il mantenimento di un adeguato livello di idratazione è cruciale, per cui si consiglia di bere molta acqua. È utile anche l’uso di soluzioni elettrolitiche reperibili in farmacia, che aiutano a riequilibrare i sali minerali persi a causa di vomito e diarrea.

Articoli Recenti

Dispepsia: cos’è?
Angioedema
Un’arma contro i superbatteri
Stenosi Carotidea