Farmacia Pane Boscoreale
Sin dal 1973, al servizio dei cittadini con professionalità, passione, impegno e con farmacisti altamente qualificati.
Via Sottotenente Ernesto Cirillo 138
Chiama in Farmacia
+ (39) 081 537 4810 Inviaci un Fax
Ordina su WhatsApp
Scrivici per email
Chiama in Farmacia
Scrivici per email
Via S. Ten. Ernesto Cirillo 138
Title Image

Forfora Grassa o Secca

Cause, rimedi e prodotti.
forfora-grassa-secca

Forfora Grassa o Secca

La forfora è un disturbo del cuoio capelluto e può essere secca o grassa. Si manifesta, generalmente, con prurito alla testa e desquamazione della pelle, spesso in età adolescenziale e, in certi casi, persiste fino a quella adulta, soprattutto quando non curata. L’effetto neve causato dalla forfora è dovuto proprio al fatto che la forfora è causata dalla sovrapposizione di cellule morte desquamatesi dall’epidermide sottoforma di scaglie lamellari che si staccano e cadono sugli indumenti.

Il prurito, accompagnato dall’azione sfibrante, può portare anche alla caduta dei capelli e gli uomini sono più soggetti in quanto, anche a causa dei loro ormoni, hanno una produzione di sebo maggiore.

Cause

Le cause principali che portano alla formazione della forfora possono essere di diversa matrice:

💚 secchezza della pelle;

💚 scarsa igiene dei capelli;

💚 dermatite seborroica, che nei casi più acuti colpisce anche le sopracciglia

💚 psoriasi, che tende a far accumulare le cellule morte della pelle;

💚 eczema e dermatite da contatto, che possono causare desquamazione e prurito.

Rimedi

Nel caso in cui siano presenti delle alterazioni nella produzione di sebo, una valida soluzione può essere lo shampoo al miele, uno dei più efficaci sebonormalizzanti esistenti in natura. Altre soluzioni naturali, quando si ha una produzione eccessiva di forfora, sono i preparati già esistenti in commercio a base di betulla, achillea o timo: esse, al pari del miele, normalizzano la produzione sebacea e sono quindi efficaci nel trattamento delle infiammazioni del cuoio capelluto.

La betulla, nello specifico, risulta molto efficace nei casi di forfore secche, in cui è forte la sensazione di aridità del capo e non è presente prurito. Se si soffre di secchezza cronica del cuoio capelluto, può tornare utile l’utilizzo di prodotti a base di borragine. Per quel che invece concerne le forfore grasse, le più comuni, è da preferire l’achillea, mentre, se si avverte prurito, in determinati casi a causa di un fungo dal nome pityrosporum, è più indicato il timo.

In farmacia si possono reperire diversi oli e shampoo ideati e sviluppati per detergere e contrastare attivamente la forfora, sia grassa che secca, che sono spesso indicati anche come coadiuvanti nel trattamento degli stati seborroici ed in caso di trattamenti specifici antimicotici.

Buona parte dei rimedi farmaceutici contro la forfora comportano l’utilizzo di determinati shampoo, che si differenziano a seconda del principio attivo presente nella formulazione, i più noti sono: zinco piritione, acido salicilico, solfuro di selenio, catrame di carbone, chetoconazolo. Essi vanno applicati su base quotidiana, o ogni due giorni, fino a quando la produzione di forfora non si ferma, per poi passare a un’applicazione di due volte per settimana.

Stile di vita

Trattandosi di un disturbo che affligge la pelle, lo si può combattere con uno stile di vita adeguato a contrastare il disturbo, e quindi anche a prevenirlo. Si consiglia di:

💚 evitare lo stress;

💚 adottare una dieta ricca di frutta e verdura e pesce;

💚 lavarsi i capelli con prodotti delicati che eliminino l’eccesso di sebo;

💚 ridurre il consumo di alcol e di alimenti iperlipidici, come i formaggi grassi.

💚 ridurre l’applicazione di gel, lacche o mousse, che possono irritare il cuoio capelluto.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.