Farmacia Pane Boscoreale
Sin dal 1973, al servizio dei cittadini con professionalità, passione, impegno e con farmacisti altamente qualificati.
Via Sottotenente Ernesto Cirillo 138
Chiama in Farmacia
+ (39) 081 537 4810 Inviaci un Fax
Ordina su WhatsApp
Scrivici per email
Chiama in Farmacia
Scrivici per email
Via S. Ten. Ernesto Cirillo 138
Title Image

Epicondilite

Una patologia temuta da chi scrive al computer

Epicondilite

L’epicondilalgia omerale, detta epicondilite o gergalmente gomito del tennista, è una tendinopatia, ovvero un processo degenerativo dei tendini estensori del polso. Questo succede perché i tendini, ovvero le fibre che fissano i muscoli alle ossa, si infiammano a causa di microtraumi ripetuti, perdono elasticità limitando il movimento e/o causando dolore durante l’uso di polso e gomito. Trattandosi di un disagio che può diventare cronico, l’epicondilite va presa per tempo se non si vuole essere costretti a interrompere le attività che l’hanno provocata. Ma quali sono queste attività? Ed è vero che, come suggerirebbe il nome, questo problema interesserebbe principalmente i tennisti e gli sportivi in generale? Scopriamolo insieme!

Ogni anno l’epicondilite affligge dall’1 al 3% della popolazione italiana. Questo perché la sua principale causa è lo scorretto uso dell’articolazione, condizione che si verifica facilmente negli individui che mantengono il gomito per lungo tempo in una posizione forzata, come nel caso di pianisti, barbieri e parrucchieri, meccanici, camerieri, ma anche coloro che lavorano sulla tastiera del computer. L’epicondilite è quindi una malattia molto comune che non riguarda solo i tennisti, ma persone tra i 25 e i 60 anni il cui stile di vita può condurre a microtraumi ripetuti all’articolazione, sovraccarico infiammatorio da flessioni e rotazioni errate del braccio e del polso.